voci verbali

 

Italiano

 

Minturnese/Traettese

 

esempi e note

Verbo : essere
1) ausiliare;

2) v. intr

Nel dialetto minturnese essere, viene usato quando è ausiliare (ovviamente subisce le modifiche del dialetto).
Si usa essere anche per indicare l’identità o le qualità di una persona ma quando non è ausiliare, è quasi sempre sostituito da stare – comunque gli esempi chiariranno meglio il tutto

I so iutu (io sono andato)

I so venutu (io sono venuto)

I so Franciscu (io sono Francesco)

I so begliu (sono bello)
“do’ stai?” “Sto a casa”

Dove sei? Sono a casa- da notare che le due o sono strette.

“i sto malato ( io sono ammalato)

i so (io sono) da non confondere con l’italiano io so che si dice i saccio;
la o di i so è stretta

Verbo: avere

1) ausiliare;

2) v .tr

Come per il verbo essere anche avere rimane tale (ma nelle forme dialettali) quando è usato come ausiliare mentre diventa tenere quando è verbo transitivo

 

i aggio vistu (io ho visto)
tu hai vistu
issu ha vistu
nui ammo vistu
vui ate vistu
issi hanno vistu

i tengo na casa (io ho una casa)
tu té
issu tè
nui tenemo
vui tenete
issi tenno

(aggio non va confuso con aggia che significa devo)

I aggia dice na cosa (devo dire una cosa)
I avevo ditto
tu avivi ditto
issu aveva ditto
nui avevamo ditto
vui avevate ditto
issi avevono ditto

Verbo servile:dovere

In quanto verbo servile si usa come ausiliare e non va confuso con avere perché si assomigliano molto, specialmente al passato. La differenza rilevante è che le voci di avere sono seguite da un participio passato mentre quelle di dovere, in quanto verbo servile, sono seguite dall'infinito.

 

I aggia dice 'na cosa (io devo)
tu aja
issu adda
nui amma
vui ata
issi anna

i l'aveva dice a te
tu l'avivi dice a me
issu l'aveva dice a essa
nui l'avavamo dice a vui
vui l'avavate dice a nui
issi l'avevano dice a me

Periodo ipotetico

In Minturnese si usa il doppio congiuntivo qualche volta anche il doppio condizionale ma non entrambi nello stesso periodo ipotetico

 

si tenesse gli sordi m’accattasse na bella macchina (se avessi i soldi comprerei una bella macchina)

ma esiste anche:
puro i se gli tenaria me l’accattaria (anche io se li avessi la comprerei

dovrebbe essere così:
si tenesse gli sordi m'accattaria na bella macchina ma non si sente mai.

continua

 

 

 

 

 

marica riccardelli